sito web ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE  'Einstein - De Lorenzo'  POTENZA - Via Sicilia, 4  - 85100 Potenza - www.itigeopz.edu.it
  in connessione: 11
  totale visitatori: 5159669

SI RACCOMANDA AL PERSONALE DELLA SCUOLA DI VISIONARE QUOTIDIANAMENTE IL SITO PER GLI AVVISI DI PERTINENZA     -

sabato  
19 giugno 2021  

     

 
 Home
Contatti e Recapiti
La ns. Piattaforma Didattica
Webmail Aruba
 
 
 Info Generali
Il Consiglio d'Istituto
Il Dirigente Scolastico
Il corpo docente
Il personale ATA
Giornale d'istituto
Contatti e recapiti
Elenco Siti Tematici
 
 
 EVENTI

 
 
 Progetto Premio Asimov

 
 
 Progetto SERVICE
''Scuola - Rotary Torre Guevara''
 
 
 PON 2014-2020

LABORATORI PROFESSIONALIZZANTI
SMART CLASS
Sussidi Didattici
Apprendimento e socialità - avviso 9707
Laboratori FESR B1
Laboratori FESR B2
Laboratori FSC B1
Laboratori FSC B2
Pon Inclusione sociale e Lotta al disagio
Percorsi per adulti e giovani adulti
Potenziamento dei percorsi di alternanza scuola-lavoro
Ambienti digitali
Rete LAN-WLAN
 
 
 Progetto didattico Unesco

La rete delle scuole Unesco
 
 
 Area dirigente
 
 
 Area docenti
 
 
 Area ATA
 
 
 Scuolanext

 
 
 Pago online

Istruzione per le famiglie
 
 
 Test Center ECDL
Avvisi
 
 
 Attività Sportive
Avvisi e informazioni
 
 
 SEDE via SICILIA
I docenti
Galleria fotografica
 
 
 SEDE via R.DANZI
I docenti
Galleria fotografica
 
 
 I volti del Novecento

Il progetto
Calendario 2ª annualità
Documenti e articoli
 
 
 Alternanza Scuola-Lavoro
Info e comunicazioni
Lavori prodotti
 
 
 Orientamento in uscita

Informazioni e comunicazioni
 
 
 ERASMUS +
Web 2.0 tools in education
Hands ON Minds ON
E-Commerce For START-UPS
Self Trust in using Technology
Human Eco-Friendly low level energy
 
 

Il giornale d'istituto...



sommario







pubblicato da
PORRETTI Maria Grazia
(A012 - Discipline letterarie negli istituti di istr 
15/01/2018 13:37:49

Fulvio Caporale, lo scalpellino della storia

Fulvio Caporale, lo scalpellino della storia

Alla presentazione dell’ultimo libro del Professor Fulvio Caporale, organizzata dalla Società Dante Alighieri di Potenza il 15 Dicembre del 2017 noi, alunni della V^A Meccanica dell’I.I.S. Einstein – De Lorenzo di Potenza, nonostante le condizioni meteorologiche avverse della serata, non potevamo mancare.

“Romualdo di Acheruntia” è il titolo di quest’opera, un romanzo storico ambientato intorno al X secolo che l’autore ha costruito decifrando acutamente codici medievali in cui sono centrali la figura della città di Acerenza e la sua importanza storica, culturale e religiosa.
Un’opera in cui è presente una dualità temporale costituita dal tempo storico e dal tempo interiore che viene scandito dall’animo del protagonista Romualdo.
Questo romanzo è una sorta di viaggio nella memoria storica del nostro Territorio Lucano che, per via dei temi trattati e del suo modo di essere rappresentato, è attualissimo.
L’autore si è rivelato un vero e proprio artigiano della lingua creando con sapienza e maestria una storia che ha come nucleo centrale un breve documento bizantino del X secolo, precisamente del 1002, in cui si menzionano delle contese territoriali tra il kastron (città fortificata) di Tricarico e quello di Acerenza.
Proprio dallo studio di questo documento medievale il Professor Caporale ha saputo ricostruire e descrivere mirabilmente le atmosfere, i costumi e la mentalità delle genti della Basilicata nell’epoca medievale.
Come uno scalpellino che intaglia, tratta e mette a dimora le sue pietre grezze e grossolane, così l’autore plasma il racconto utilizzando informazioni e materiali ambientali intrecciando elementi favolistici, filosofici e culturali che inducono a porci interrogativi su svariate questioni.
Il romanzo, infatti, ruota intorno a tre questioni fondamentali: la ricerca dell’identità, della propria spiritualità, cioè del senso della vita, e la ricerca della speranza di una solidarietà condivisa.
Nell’opera, il protagonista Romualdo difende la propria identità e quella del popolo che rappresenta ma rispetta lo straniero, il diverso, e ciò non può farci che pensare alla nostra condizione odierna influenzata enormemente dal fenomeno della globalizzazione che ci ha trasformato in una società multietnica in cui “il diverso” convive con noi.
Ed è proprio con questo romanzo che l’autore ci offre numerosi spunti di riflessione sulla diversità e su come possiamo salvaguardare le differenze.
Da qui fa breccia anche la questione della ricerca delle radici, penalizzata dalla logica consumistica odierna che mercifica e consuma l’uomo e i suoi costumi svalutandone i sentimenti.
Molto importante è anche la ricerca della speranza che è da collegare al sentimento di inquietudine dovuta al “nemico” che si pone non più al di là dei confini geografici ma di quelli ideologici.
Questo romanzo offre anche uno spunto di riflessione sulla ri-scoperta del territorio, in questo caso quello di Acerenza, un luogo da sempre pregno di storia, di cultura e soprattutto di religione grazie al culto dell’Ercole Taumaturgo sul cui tempio fu edificata la cattedrale a San Canio Vescovo, una rara perla architettonica che è, ovviamente, da collegare alla dominazione Normanna.

Alla realizzazione di quest’opera ha contribuito anche il Professore e Artista “visionario” Antonio Masini con un’ampia quantità di tavole illustrative che danno al racconto una particolare luce calda ma, allo stesso tempo, misteriosa. Le illustrazioni ci spingono a riflettere sull’epoca storica che fa da cornice alla narrazione, un periodo affascinante ma anche inquieto per la presenza dello straniero che “veniva dal mare”, e che richiama la migrazione sanguinaria dei Saraceni.

Durante la ventosa serata, il sindaco della città di Acerenza, anch’egli presente alla cerimonia, ha donato all’associazione una piccola opera di un giovane artista acheruntino raffigurante la cattedrale della città e l’effigie dell’Ercole Taumaturgo e ha ringraziato vivamente Caporale e Masini per il contributo culturale che hanno dato e che offrono al territorio Acheruntino grazie alla produzione di questa profonda opera letteraria.
Vorremmo ringraziare l’associazione Dante Alighieri per avere organizzato l’evento e la nostra professoressa Maria Grazia Porretti che ci ha invitati a partecipare alla presentazione di questo straordinario libro che ci ha coinvolti sul piano culturale e umano perché, oltre a offrirci numerosi spunti di riflessione sulla condizione umana odierna, ha anche contribuito ad ampliare le nostre conoscenze umanistiche e a farci scoprire una nostra archeologia interiore, una miniera di cultura, di storia e di costumi della nostra regione che va studiata e approfondita sempre di più.


Potenza, 29 Dicembre 2017



Gli studenti della 5° Meccanica
Acquavia Gerardo - Caruso Daniele
Cetani Pietro - D’Andria Antonello
Gruosso Giovanni - Mecca Andrea
Sileo Domenico – Tomacci Davide
Trivigno Rocco






pubblicato da
PORRETTI Maria Grazia
(A012 - Discipline letterarie negli istituti di istr 
25/12/2017 11:57:01

I MIEI AUGURI

Carissimi, colgo l’occasione della giornata più bella dell’anno, il S. Natale, per esternare i miei sentimenti di amicizia per tutti voi.
Ciò che mi ha spinta a farlo è stato il desiderio di dialogare con tutti i miei colleghi che, purtroppo, non ho avuto la possibilità di incontrare negli ultimi giorni per la nota distanza logistica ma, soprattutto, perché, ho percepito nell’atmosfera generale ancora una volta, il senso di rancore da parte di alcuni che mi ha un po’ rattristata.
I versi espressi dai cari colleghi Aldo e Sergio nel formulare i loro auguri, evidenziano le speranze che ci dovranno accompagnare oggi e nel futuro per superare le complesse problematiche che infragiliscono le nostre precarie vite.
Mi unisco a loro perché nella volontà di recuperare la parte migliore di noi, tutti ci impegnamo a contrastare i nostri limiti umani affinchè la personale ricchezza sia sostanziata non dalle miserie, dalle delusioni, dalle lamentele, dai banali conflitti, dai pre o giudizi che non fanno altro che autodistruggerci, ma dalle sane emozioni con al primo posto il “Perdono” senza del quale non può esserci gioia e, per usare le parole di un Noto Uomo del nostro tempo “Il Perdono porta Gioia dove il Dolore produce Tristezza”.
Noi siamo edificatori di coscienze e, pertanto, se avremo una Luce illuminante dentro di noi, potremo far giungere i suoi riflessi benefici ai nostri naturali destinatari.
Facciamo che sul nostro vecchio mondo che “muore” nasca la speranza della ripresa (don Tonino Bello)
Auguri di un S. Natale a tutti voi
M.Grazia Porretti




 

<--indietro  1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25  26  27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   112   113   114   115   116   117   118   119   120   121  avanti--> ]

 
 radioitigeo.it

 
 
 Orientamento in entrata

Iscrizioni A.S. 2021-22
 
 
 Amministrazione Trasparente
Fino al 22/01/2020
Dal 23/01/2020
Piano Triennale Prevenzione Corruzione
Criteri Valorizzazione Docenti
Codice di Comportamento
Codice Disciplinare
Graduatorie d'Istituto
 
 
 ALBO
Albo Pretorio
Albo Istituto
Esami di Stato
Privacy
Sicurezza nella scuola
Avvisi e circolari
Albo Sindacale
Delibere Organi Collegiali
Modulistica
 
 
 COVID 19
Normativa COVID 19
 
 
 PTOF E REGOLAMENTI
Atto di indirizzo 20/21-20/22
PTOF e PdM 2020/21
NAVIGA IL PTOF
Curricolo di Istituto
RAV 2019-2022
CARTA DEI SERVIZI
Regolamento di Ist. con DDI
Nuovo reg. attività negoziali
DPR 62/2013
PTTI PianoTriennaleTrasparenza
Regolamento Albo Pretorio
Regolamento viaggi di istruzio
PTOF 2019 2020
Patto di corresponsabilità
Piano Annuale per l'Inclusione
Reg. OO.CC. in mod. telematica
 
 
 Rendicontazione Sociale
Rendicontazione sociale
Risultati legati all'autovalut
Obiettivi formativi
 
 
 VALORIZZAZIONE MERITO DOCENTI

icona

ASSEGNAZIONE BONUS
 
 
 La buona SCUOLA

Dirette e Social
Il rapporto
I dibattiti
Campagna di ascolto
 
 
 Didattica
INVALSI
Siti di interesse didattico
I libri di testo
 
 
 Biblioteca

 
 
 Varie
Assicurazione
Le News
 
 
 Spazio Studenti
Discussioni, idee... e altro
Spazio rappresentanti
 
 
 ATTIVITÀ DELL'IIS
Anno scolastico 2020/21
Anno scolastico 2019/20
Anno scolastico 2018/19
Anno Scolastico 2017/18
Anni scolastici precedenti
 
 
 Museo della Comunicazione

 
 
 Progetto: ebrei internati in Basilicata

 
 





Privacy         Note Legali         Accessibilità  Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!

  tel. 0971.444489  fax 0971.444489    C.F.: 96068000767
Codice meccanografico: PZIS022008    Codice Univoco per fatturazione: UFHM9R
email: pzis022008@istruzione.it     email certificata: pzis022008@pec.istruzione.it

Home | Area DS | Area studenti | Area genitori | Area docenti | Area ATA |Amministratore

 © Copyright 2015 InteractiveSchool 

Interactive School è un marchio registrato by Rocco De Stefano