sito web ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE  'Einstein - De Lorenzo'  POTENZA - Via Sicilia, 4  - 85100 Potenza - www.itigeopz.edu.it
  in connessione: 2
  totale visitatori: 5059931

SI RACCOMANDA AL PERSONALE DELLA SCUOLA DI VISIONARE QUOTIDIANAMENTE IL SITO PER GLI AVVISI DI PERTINENZA     -

venerdi  
25 settembre 2020  
 
 Home
Contatti e Recapiti
La ns. Piattaforma Didattica
Webmail Aruba
 
 
 Info Generali
Il Consiglio d'Istituto
Il Dirigente Scolastico
Il corpo docente
Il personale ATA
Giornale d'istituto
Contatti e recapiti
Elenco Siti Tematici
 
 
 EVENTI

 
 
 PON 2014-2020

LABORATORI PROFESSIONALIZZANTI
SMART CLASS
Laboratori FESR B1
Laboratori FESR B2
Laboratori FSC B1
Laboratori FSC B2
Pon Inclusione sociale e Lotta al disagio
Percorsi per adulti e giovani adulti
Potenziamento dei percorsi di alternanza scuola-lavoro
Ambienti digitali
Rete LAN-WLAN
 
 
 Progetto didattico Unesco

La rete delle scuole Unesco
 
 
 Area dirigente
 
 
 Area docenti
 
 
 Area ATA
 
 
 Scuolanext

 
 
 Test Center ECDL
Avvisi
 
 
 Attività Sportive
Avvisi e informazioni
 
 
 SEDE via SICILIA
I docenti
Galleria fotografica
 
 
 SEDE via R.DANZI
I docenti
Galleria fotografica
 
 
 I volti del Novecento

Il progetto
Calendario 2ª annualità
Documenti e articoli
 
 
 Alternanza Scuola-Lavoro
Info e comunicazioni
Lavori prodotti
 
 
 Orientamento in uscita

Informazioni e comunicazioni
 
 
 ERASMUS +
Web 2.0 tools in education
Hands ON Minds ON
E-Commerce For START-UPS
Self Trust in using Technology
Human Eco-Friendly low level energy
 
 

Il giornale d'istituto...



sommario





Tavoletta per il sistema Braille



pubblicato da
CAVALIERE Maria Emilia
(A012 - Discipline letterarie negli istituti di ist 
03/03/2020 19:50:19

Resoconto di un'esperienza con l'UICI di Potenza

In occasione del centenario della fondazione dell’UICI (Unione italiana ciechi e ipovedenti) la sezione di Potenza, il 21 febbraio, ha organizzato presso l’aula magna della nostra scuola la tredicesima giornata nazionale del Braille. In rappresentanza della sezione di Potenza sono intervenuti il presidente del Consiglio Regionale Angelo Camodeca e il Presidente del Consiglio Provinciale Luciano Florio.
Il primo ad intervenire, dopo i saluti del Ds prof. Domenico Gravante e della prof.ssa Maria Sara Coriglione-referente del progetto Service Learning, è stato il presidente del Consiglio Regionale che ha spiegato quanto sia importante l’azione congiunta dei privati e degli enti pubblici per rendere più agevole la vita dei ciechi e degli ipovedenti sia in Basilicata che su tutto il territorio nazionale. Ha poi fatto mostrare un video per istruire i vedenti sui comportamenti volti ad aiutare le persone con minorazione visiva senza metterli a disagio ma rispettando le loro esigenze e la loro dignità. Dal video abbiamo appreso quale sia il miglior atteggiamento da tenere nei confronti di una persona cieca o ipovedente che deve attraversare la strada, confrontarsi con la corrispondenza, salire in macchia, muoversi in spazi chiusi. Il presidente del Consiglio Provinciale è intervenuto subito dopo ricordando a tutti i progressi che le persone cieche hanno fatto nel tempo grazie ad una sempre maggiore inclusione sociale, benché debbano essere ancora fatti numerosi passi avanti in questa direzione.
Sicuramente un primo strumento di inclusione dei ciechi e degli ipovedenti è stata l’invenzione del sistema di scrittura Braille che risale al 1829 e che porta il nome del suo ideatore: Louis Braille, un giovane di Parigi, che, cieco dall’età di tre anni, lo mise a punto all’età di venti. Di questo semplice ma formidabile sistema ci ha parlato un altro membro dell’associazione, il quale ci ha dimostrato come si compone questo codice di scrittura basato sui puntini a rilievo e quanto sia importante per l’accesso autonomo dei ciechi al patrimonio culturale.
Alcuni compagni, affascinati dal Braille, hanno chiesto se tutti i libri esistenti sono trasposti in Braille e dunque accessibili a ciechi e ipovedenti e se questo sistema ha davvero eliminato le barriere tra chi vede e chi non può vedere. Il Presidente Camodeca, cieco dalla nascita, ci ha spiegato che in realtà i libri in Braille sono molto più voluminosi tanto che per trascrivere i Promessi Sposi occorrono addirittura sette volumi. Per fortuna oggi esistono tecnologie assistive come il display braille che permette di leggere, scorrendo con i polpastrelli sulla tastiera braille, tutti i testi contenuti in una scheda da inserire nel computer. Altro strumento di accesso alla cultura è l’audiolibro che consente di leggere tramite gli occhi e la voce di un donatore.
Tuttavia ci sono cose che una persona cieca non potrà mai fare come vedere i colori, incantarsi davanti ad un tramonto o ad un bel paesaggio. Queste rivelazioni ci hanno colpito molto, ma ci ha anche colpito il racconto che il Presidente Camodeca ha fatto della sua infanzia quando accompagnava i suoi amici a giocare a calcio, ma, non potendo partecipare, anziché scoraggiarsi aspettava a bordo campo pensando a come avrebbe potuto rendere migliore la vita di chi è cieco come lui.
Dopo questo incontro con i rappresentanti dell’UICI di Potenza, il 27 febbraio ci siamo recati al Teatro Stabile per partecipare a diverse attività organizzate in occasione del centenario dell’UICI.
Abbiamo preso parte ad una lettura al buio, abbiamo provato a scrivere il braille con il punteruolo rendendoci conto di quanto scrivere utilizzando questo codice sia molto più dispendioso in termini di tempo che leggere, abbiamo preso parte ad una dimostrazione con i cani guida: labrador addestrati per accompagnare gli ipovedenti e i ciechi nelle città rendendoli il più possibile autonomi. Abbiamo conosciuto lo showdown, uno sport simile al ping pong che prevede di far correre la palla sul tavolo da gioco al di sotto di uno schermo centrale verso la porta avversaria. I giocatori, in numero di due, si fanno guidare dal suono della palla e dal tatto.
Molto interessante è stato poi visitare la mostra tattile itinerante che da Catania è approdata anche a Potenza e la mappa tattile inaugurata presso la Cattedrale di San Gerardo che permette anche ai ciechi di fruire dell’architettura e della sua storia.
A conclusione di queste esperienze posiamo dire che, dal confronto con chi non può vedere, ci siamo arricchiti e abbiamo compreso quanto siano infondati i pregiudizi e quanto i limiti della disabilità siano prima di tutto limiti mentali. Infatti, attraverso la creatività, l’uso delle tecnologie e lo spirito di servizio si può contribuire al benessere di tutti. Nel nostro piccolo vi abbiamo contribuito registrando un audiolibro, altri studenti della nostra scuola hanno realizzato delle mappe tattili per migliorare la fruizione degli spazi urbani di ciechi e/o ipovedenti ma ci impegneremo per poter fare di più!

La classe IIIA







ID ed il cane guida Cesar



pubblicato da
GRIGNETTI Anna Lucia
(A050 - Scienze naturali, chimiche e biologiche) 
02/03/2020 21:18:53

CENTENARIO “UICI”: riflessioni della classe 1D

GAETANO BRIENZA
Secondo me la mattinata è stata molto educativa e interessante e mi sono piaciute molto le attività proposte. Detto ciò lo rifarei volentieri.
GERARDO FLORIO
La mattina che abbiamo trascorso ad osservare come vivono i non vedenti quotidianamente è stata stupenda, non mi aspettavo niente di così bello e inoltre mi sono divertito.
ANGELO GALASSO
Mi sono divertito.
STEFANO GUARINO
Per me la mattina trascorsa con l’associazione UICI è stata illuminante, perché ho compreso che anche i non vedenti hanno autonomia e la possibilità di lavorare.
MOHAMMED KAWANEH
Giovedì scorso sono andato a fare un progetto con i ciechi e ipovedenti. Sono stato molto bene e ho imparato tante cose nuove.
VITO LABRIOLA
È stata una mattinata bella e molto interessante. Abbiamo fatto diverse esperienze molto educative e simpatiche, ho imparato cose nuove e mi sono divertito.
ALDO LAVECCHIA
Per me l’esperienza con l’associazione UICI è stata molto significativa e interessante. Mi sono divertito tanto. La parte più interessante è stata scrivere il mio nome in Braille.
GERARDO LE CALDARE
Secondo me questa mattina è stata molto interessante e mi è piaciuta molto. In particolare mi è piaciuta l’attività del “bar al buio”, ma anche i laboratori sono stati molto interessanti. L’attività del cane guida mi ha affascinato molto.
FEDELE MAROTTA PIO
Secondo me l'esperienza fatta giovedì scorso è stata molto istruttiva e importante perché mi ha fatto capire che le persone con ridotte capacità visive, anche avendo questo grave disturbo, possono fare le stesse cose che facciamo noi.
MARCO VITO MARTINELLI
Questa mattina trascorsa con l’associazione UICI mi ha fatto capire come vivono ogni giorno le persone non vedenti e come le persone hanno trovato un modo per far leggere le persone cieche con l’alfabeto Braille

GIORGIO NELLA
La mattina passata assieme alla associazione UICI è stata una nuova esperienza per me, perché non sapevo che esistessero dei cani così addestrati, ma l’attività che mi è piaciuta di più è stata il “bar al buio”.
DONATELLO PACE
La mattina con l’associazione UICI è stata molto interessante, perché mi ha fatto capire quanto è difficile la vita dei non vedenti.
MARCO GIOACCHINO PADULA
Mi è piaciuta molto la mattina con l’associazione UICI, è stata molto interessante.
ANTONIO SABIA
La mattina passata con l’associazione UICI è stata molto interessante, perché ho imparato come scrivere con l’alfabeto Braille.
GIUSEPPE SCELZO
La giornata con l’associazione UICI è stata molto istruttiva, ho capito la fatica delle persone non vedenti o ipovedenti ed ho imparato l’alfabeto Braille. La mia attività preferita è stata il “bar al buio”.
MATTIA SPAGNA
Mi è piaciuta molto la mattina di giovedì perché ho imparato che i ciechi hanno le nostre stesse potenzialità.
VINCENZO TELESCA
È stata una bella esperienza con un sacco di attività molto belle, la rifarei molto volentieri.
CARMINE TETA
La mattina passata con la associazione UICI è stata molto entusiasmante, ci siamo divertiti e abbiamo capito che i ciechi e ipovedenti devono e possono vivere una vita come tutti quanti.
Gli studenti della classe ID
Docente accompagnatore: Anna Lucia Grignetti




 

1  2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   112   113   114   115   116   117   118   119   120   121  avanti--> ]

 
 Radio ITIS Picerno

 
 
 Orientamento in entrata

Orientamento in entrata A.S. 2020-21
 
 
 Amministrazione Trasparente
Fino al 22/01/2020
Dal 23/01/2020
Piano Triennale Prevenzione Corruzione
Criteri Valorizzazione Docenti
Codice di Comportamento
Codice Disciplinare
Graduatorie d'Istituto
 
 
 ALBO
Albo Pretorio
Albo Istituto
Esami di Stato
Privacy
Sicurezza nella scuola
Avvisi e circolari
Albo Sindacale
Delibere Organi Collegiali
Modulistica
 
 
 COVID 19
Normativa COVID 19
 
 
 PTOF E REGOLAMENTI
Atto di indirizzo del D.S.
PTOF e PdM 2019/20
NAVIGA IL PTOP
Piano Annuale per l'Inclusione
RAV 2019-2022
Curricolo di Istituto
CARTA DEI SERVIZI
REGOLAMENTO DI ISTITUTO
Regolamento attività negoziali
DPR 62/2013
PTTI PianoTriennaleTrasparenza
Regolamento Albo Pretorio
Regolamento viaggi di istruzio
PTOF 2019 2020
Patto di corresponsabilità
 
 
 Rendicontazione Sociale
Rendicontazione sociale
Risultati legati all'autovalut
Obiettivi formativi
 
 
 VALORIZZAZIONE MERITO DOCENTI

icona

ASSEGNAZIONE BONUS
 
 
 Didattica
INVALSI
Siti di interesse didattico
I libri di testo
 
 
 Biblioteca

 
 
 Varie
Assicurazione
Le News
 
 
 Spazio Studenti
Discussioni, idee... e altro
Spazio rappresentanti
 
 
 ATTIVITÀ DELL'IIS
Anno scolastico 2019/20
Anno scolastico 2018/19
Anno Scolastico 2017/18
Anni scolastici precedenti
 
 
 Museo della Comunicazione

 
 
 Progetto: ebrei internati in Basilicata

 
 





Privacy         Note Legali         Accessibilità  Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!

  tel. 0971.444489  fax 0971.444489    C.F.: 96068000767
Codice meccanografico: PZIS022008    Codice Univoco per fatturazione: UFHM9R
email: pzis022008@istruzione.it     email certificata: pzis022008@pec.istruzione.it

Home | Area DS | Area studenti | Area genitori | Area docenti | Area ATA |Amministratore

 © Copyright 2015 InteractiveSchool 

Interactive School è un marchio registrato by Rocco De Stefano