sito web ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE  'Einstein - De Lorenzo'  POTENZA - Via Sicilia, 4  - 85100 Potenza - www.itigeopz.edu.it
  in connessione: 2
  totale visitatori: 4718103

SI RACCOMANDA AL PERSONALE DELLA SCUOLA DI VISIONARE QUOTIDIANAMENTE IL SITO PER GLI AVVISI DI PERTINENZA     -

martedi  
21 maggio 2019  
 
 Home
Contatti e Recapiti
La ns. Piattaforma Didattica
Webmail Aruba
 
 
 Info Generali
Il Consiglio d'Istituto
Il Dirigente Scolastico
Il corpo docente
Il personale ATA
Giornale d'istituto
Contatti e recapiti
Elenco Siti Tematici
 
 
 EVENTI
 
 
 PON 2014-2020

Laboratori FESR B1
Laboratori FESR B2
Laboratori FSC B1
Laboratori FSC B2
Pon Inclusione sociale e Lotta al disagio
Percorsi per adulti e giovani adulti
Potenziamento dei percorsi di alternanza scuola-lavoro
Ambienti digitali
Rete LAN-WLAN
 
 
 Progetto didattico Unesco

La rete delle scuole Unesco
 
 
 Area dirigente
 
 
 Area docenti
 
 
 Area ATA
 
 
 Area genitori
 
 
 Area studenti
 
 
 Test Center ECDL
Avvisi
 
 
 Attività Sportive
Avvisi e informazioni
 
 
 SEDE via SICILIA
I docenti
Galleria fotografica
 
 
 SEDE via R.DANZI
I docenti
Galleria fotografica
 
 
 I volti del Novecento

Il progetto
Calendario 2ª annualità
Documenti e articoli
 
 
 Alternanza Scuola-Lavoro
Info e comunicazioni
Lavori prodotti
 
 
 Orientamento in uscita

Informazioni e comunicazioni
 
 
 ERASMUS +
Web 2.0 tools in education
Hands ON Minds ON
E-Commerce For START-UPS
 
 

Il giornale d'istituto...



sommario







pubblicato da
PORRETTI Maria Grazia
(A012 - Discipline letterarie negli istituti di istr 
18/05/2019 07:58:55

Pirandello e….la Maschera di Suo marito

Il 21 marzo si è tenuta la terza edizione delle “Giornate Pirandelliane” presso il Liceo Scientifico G. Galilei a cui hanno preso parte, oltre alla nostra classe, anche gli studenti del Liceo Classico Q. O. Flacco, dell'I.S.S. L.DaVinci-Nitti e dell'I.S.S. Einstein-De Lorenzo di Potenza. All’evento era presente anche il Prof. Pasquale Guaragnella, docente di Letteratura Italiana dell'Università di Bari. Il tema centrale è stata la trattazione e lo studio minuzioso del romanzo di Luigi Pirandello "Suo marito". Le classi 5E e 5F del Liceo Scientifico di Potenza si sono recate in visita d’istruzione ad Agrigento, città nativa di Pirandello e gli studenti l’hanno analizzata dal punto di vista storico e culturale ed è stata l’occasione per realizzare un cortometraggio che narra la storia del romanzo e che li vede impegnati in prima persona perché gli attori del video sono proprio i ragazzi delle due classi quinte.
Il drammaturgo, che ha scritto il romanzo nel 1911, pare abbia preso spunto dalla vita di una famosa scrittrice dell’Ottocento, Grazia Deledda, il cui rapporto con il proprio marito fosse ritenuto da Pirandello paradossale poiché disapprovava il sodalizio professionale tra la scrittrice e il marito. L’autore dell’opera mette in ridicolo la patetica figura del personaggio Giustino Boggiolo a cui appioppa il nomignolo Roncello, dal cognome della moglie Silvia, e da questa scelta narrativa ne rimase stupita e arrabbiata G. Deledda per il fatto che il suo collega scrittore avesse fatto esplicito riferimento alla sua vita privata, costruendo proprio sulla caricatura del marito il personaggio del suo romanzo.
L’opera ci ha invitati a fare una riflessione sull’accostamento tra la vita privata e familiare e il mondo lavorativo della donna di quell’epoca. Dal dibattito avvenuto dopo l’incontro e la spiegazione del romanzo, abbiamo riflettuto su qualche aspetto emerso come l’insofferenza di Silvia verso la famiglia che risulta in questo caso molto gracile e debole. Silvia era scoraggiata per la situazione che si è venuta a creare perché lei vedeva la professione di scrittrice come una forma di svago e distrazione, ma invece finisce per diventare un’imposizione e, soprattutto, prova imbarazzo per gli obblighi che il marito le impone. Silvia si trova ad essere l’opposto di come doveva essere una donna di quell’epoca e non riesce a conciliare il lavoro con i suoi doveri familiari e così finisce per trascurare il figlio e per prendere anche il posto del marito, perché è lei che porta i soldi in casa, ma tutto questo grava soltanto sulla sua personalità.
Nel romanzo preso in considerazione emerge l’indagine di Pirandello sul disagio esistenziale che dà vita a personaggi problematici e privi di certezze. Nello stesso tempo gli individui non hanno dei veri rapporti umani e non sono autentici. All’interno del romanzo vengono messe in risalto anche altre tematiche fondamentali come quelle del lavoro e dei rapporti familiari, la prima cellula di vita associata in cui l’uomo si trova a sostenere un ruolo, e che da Pirandello venivano paragonate ad una trappola sociale.
Ma, ci siamo chiesti: perché è stato scelto questo romanzo? Forse perché rispecchia pienamente la società moderna in cui, spesso, il lavoro può essere considerato una trappola da dove non si può più evadere e quindi si é costretti a continuare a vivere la propria vita come degli inetti, senza poter fare nulla per cambiare il destino. Anche oggi, talvolta, dopo una giornata stressante di lavoro, tornare a casa non sempre ci dà quella serenità che ci aspettiamo perché la famiglia può rappresentare una trappola, in quanto in essa bisogna svolgere dei compiti prestabiliti.
Il prof. Guaragnella ha evidenziato il parallelismo tra la vicenda e la biografia della scrittrice che la rende agli occhi dei lettori fragile ma determinata, tanto che la storia si concluderà tristemente per i protagonisti che resteranno legati alla propria solitudine, ciascuno per la propria strada, chiusi nel personale dramma interiore.
Per noi è stata un’occasione senz’altro unica per realizzare un’esperienza culturale che ci ha permesso di ascoltare, ma anche di allargare e approfondire le nostre conoscenze letterarie in modo diverso e interessante, e ci ha dato la possibilità di confrontarci con un contesto diverso dal nostro.
La classe 5 A Meccanica e Meccatronica






pubblicato da
GIOIA Franca
(A012 - Discipline letterarie negli istituti di istruzione se 
10/04/2019 10:03:55

Agenda 2030

Agenda 2030

Siamo i ragazzi della I D, nuovi arrivati in questo istituto superiore. L’esperienza che abbiamo fatto quest’anno è stata molto bella. Talvolta abbiamo anche fatto arrabbiare i nostri prof, per tornare però subito dopo a caparci di nuovo. Abbiamo fatto nuove amicizie e consolidato quelle vecchie. Tra le tante nuove avventure intraprese , abbiamo anche partecipato ad un progetto insieme alle prof Decarlo, Gioia, Grignetti, Terrasi, riguardante il grande progetto dell’Agenda Duemilatrenta. Abbiamo riflettuto con la docente di religione sul significato della parola “regolamento d’istituto” producendo un video della durata di tre minuti, nel quale abbiamo anche letto alcuni slogan sulla pulizia della classe, sul rispetto degli orari di ricreazione, sul divieto dell’uso del cellulare eccetto che per ricerche didattiche. Abbiamo anche realizzato dei piccoli video da divulgare ad altri compagni. Con la docente di scienze e con quella di inglese , abbiamo riflettuto sull’importanza di queste regole e sulla loro ricaduta verso l’ambiente che ci circonda. Con la prof di italiano abbiamo discusso del punto 16 dell’ Agenda dal titolo “Pace e Giustizia”. Abbiamo ripercorso il cammino storico dei diritti umani e la loro ricaduta nel tempo. Siamo partiti dal codici di Hamurrabi per arrivare alla soppressione della dignità umana avvenuta nel secondo dopoguerra. Abbiamo inoltre intrapreso una discussione in classe durante la quale abbiamo anche fatto dei pratici e quotidiani esempi di rispetto e di dignità vicini a noi. Siamo passati a parlare dell’illuminismo facendo un brainstorming sulla frase di Voltaire “Non sono d’accordo con quello che dici, ma darei la vita perché tu lo possa dire”. Ci è piaciuto molto parlare anche di cose diverse dalle materie quotidiane. Dalla discussione nata in classe abbiamo riflettuto sull’importanza della ricaduta delle nostre azioni, anche sul rispetto del regolamento scolastico, sull’ambiente e sulla società che ci circonda.




 

1  2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   112   113  avanti--> ]

 
 Radio ITIS Picerno

 
 
 Chiamata Diretta Docenti

icona

archivio A.S. 2015-16
 
 
 Amministrazione Trasparente
Piano Triennale Prevenzione Corruzione
Criteri Valorizzazione Docenti
Codice di Comportamento
Codice Disciplinare
Graduatorie d'Istituto
 
 
 ALBO
Albo Pretorio
Albo Istituto
Esami di Stato
Privacy
Sicurezza nella scuola
Avvisi e circolari
Albo Sindacale
Delibere Organi Collegiali
Modulistica
 
 
 Spazio Orientamento

Orientamento in entrata A.S. 2019-20
 
 
 PTOF E REGOLAMENTI
Atto di indirizzo del D.S.
PTOF 2016-19 A.S. 2018-19
PTOF 2019-2022
PdM 2018-19
PdM 2019-2022
RAV 2018
CARTA DEI SERVIZI
Atto di indirizzo del D.S.
REGOLAMENTO DI ISTITUTO
Regolamento attività negoziali
DPR 62/2013
Patto di Corresponsabilità
PTTI PianoTriennaleTrasparenza
Regolamento Albo Pretorio
 
 
 VALORIZZAZIONE MERITO DOCENTI

icona

ASSEGNAZIONE BONUS
 
 
 Ufficio di Placement d'Istituto
Ufficio di Placement d'istituto
 
 
 Didattica
INVALSI
Siti di interesse didattico
I libri di testo
 
 
 Biblioteca

 
 
 Varie
Le News
 
 
 Spazio Studenti
Discussioni, idee... e altro
Spazio rappresentanti
 
 
 ATTIVITÀ DELL'IIS
Anno scolastico 2018/19
Anno Scolastico 2017/18
Anni scolastici precedenti
 
 
 Museo della Comunicazione

 
 





Privacy         Note Legali         Accessibilità  Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!

  tel. 0971.444489  fax 0971.444489    C.F.: 96068000767
Codice meccanografico: PZIS022008    Codice Univoco per fatturazione: UFHM9R
email: pzis022008@istruzione.it     email certificata: pzis022008@pec.istruzione.it

Home | Area DS | Area studenti | Area genitori | Area docenti | Area ATA |Amministratore

 © Copyright 2015 InteractiveSchool 

Interactive School è un marchio registrato by Rocco De Stefano