sito web ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE  'Einstein - De Lorenzo'  POTENZA - Via Sicilia, 4  - 85100 Potenza - www.itigeopz.edu.it
  in connessione: 2
  totale visitatori: 5159649

SI RACCOMANDA AL PERSONALE DELLA SCUOLA DI VISIONARE QUOTIDIANAMENTE IL SITO PER GLI AVVISI DI PERTINENZA     -

sabato  
19 giugno 2021  

     

 
 Home
Contatti e Recapiti
La ns. Piattaforma Didattica
Webmail Aruba
 
 
 Info Generali
Il Consiglio d'Istituto
Il Dirigente Scolastico
Il corpo docente
Il personale ATA
Giornale d'istituto
Contatti e recapiti
Elenco Siti Tematici
 
 
 EVENTI

 
 
 Progetto Premio Asimov

 
 
 Progetto SERVICE
''Scuola - Rotary Torre Guevara''
 
 
 PON 2014-2020

LABORATORI PROFESSIONALIZZANTI
SMART CLASS
Sussidi Didattici
Apprendimento e socialità - avviso 9707
Laboratori FESR B1
Laboratori FESR B2
Laboratori FSC B1
Laboratori FSC B2
Pon Inclusione sociale e Lotta al disagio
Percorsi per adulti e giovani adulti
Potenziamento dei percorsi di alternanza scuola-lavoro
Ambienti digitali
Rete LAN-WLAN
 
 
 Progetto didattico Unesco

La rete delle scuole Unesco
 
 
 Area dirigente
 
 
 Area docenti
 
 
 Area ATA
 
 
 Scuolanext

 
 
 Pago online

Istruzione per le famiglie
 
 
 Test Center ECDL
Avvisi
 
 
 Attività Sportive
Avvisi e informazioni
 
 
 SEDE via SICILIA
I docenti
Galleria fotografica
 
 
 SEDE via R.DANZI
I docenti
Galleria fotografica
 
 
 I volti del Novecento

Il progetto
Calendario 2ª annualità
Documenti e articoli
 
 
 Alternanza Scuola-Lavoro
Info e comunicazioni
Lavori prodotti
 
 
 Orientamento in uscita

Informazioni e comunicazioni
 
 
 ERASMUS +
Web 2.0 tools in education
Hands ON Minds ON
E-Commerce For START-UPS
Self Trust in using Technology
Human Eco-Friendly low level energy
 
 

Il giornale d'istituto...



sommario





La D.S.Prof.ssa Giovanna Sardone accoglie la Confartigianato



pubblicato da
CORBO Antonio
(C270 - LABORATORIO DI ELETTROTECNICA) 
30/01/2016 14:54:56

L’I.I.S “Einstein De Lorenzo” incontra il direttivo della Confartigianato

Incontro il 25 gennaio 2016 alle 10.30 nella Presidenza di Via Sicilia dell’I.I.S “Einstein De Lorenzo” di Potenza, con il direttivo della Confartigianato di Potenza e la Dirigente Scolastica Prof.ssa Giovanna Sardone. Presente alla riunione: il Presidente Provinciale Antonio Miele, il Direttore Antonio Gerardi e il Presidente di Categoria dei serramentisti Gianni Lauretta. Sono state affrontate le tematiche relative all’alternanza scuola/lavoro contenute nella legge n. 107/2015 (“La buona scuola”). L’obiettivo è stato quello di siglare, prossimamente, un protocollo d’intesa per cercare di superare la separazione tra il mondo produttivo e il sistema scolastico, attraverso l’acquisizione di competenze maturate sul campo, nonché di incrementare le opportunità di lavoro e la capacità di orientamento degli studenti. La Dirigente Scolastica Prof.ssa Giovanna Sardone dell’I.I.S “Einstein De Lorenzo” e il Direttore della Confartigianato Antonio Gerardi, hanno manifestato ampia disponibilità nell'assecondare i reciproci interessi che trovano il punto d'incontro nell'intersecazione tra la domanda e l'offerta di lavoro.






pubblicato da
COVIELLO Sergio
(REL - RELIGIONE) 
25/01/2016 17:47:39

Vittime e carnefici. Immagini per non dimenticare

Com’è ormai consuetudine, il nostro Istituto dà il giusto e doveroso spazio al tema della Shoah, attraverso alcune iniziative di sensibilizzazione e conoscenza, ed in modo particolare con una mostra fotografica allestita in occasione della Giornata della Memoria, a cura del prof. Vincenzo Bochicchio. Il tema continuerà ad essere “Vittime e carnefici. Immagini per non dimenticare”. Sarà possibile per tutti visitarla presso la sede di via Danzi a Potenza, tutti i giorni feriali dalle 10,30 alle 13,00 da martedi 27 gennaio 2016 a domenica 14 febbraio 2016. In occasione dell’Open Day di sabato 30 gennaio e 13 febbraio 2016, anche dalle 16,00 alle 19,00 e domenica 31 gennaio e 14 febbraio 2016 dalle 10,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 19,00.
In casi del genere, potrebbe apparire scontata e ripetitiva la riproposizione di temi ed immagini del genere, e potrebbe sorgere la tentazione di sminuirne valore ed importanza. Nulla di più sbagliato.
Intanto siamo purtroppo consapevoli, come insegnanti, della superficiale conoscenza e consapevolezza che le nuove generazioni hanno di questa terribile pagina della nostra storia. “Mai l'universo aveva visto qualcosa di così spaventoso", ricordava Vasilji Grossman, giornalista e scrittore russo.
A questo dobbiamo purtroppo registrare un’abitudine al male, al degrado, alla sistematica violazione di diritti umani fondamentali, a violenza gratuita e ingiustificata, a giustificazioni e ridimensionamenti di atti e scelte di vita gravemente discutibili se non assolutamente illegali e ingiustificabili, a riproposizioni di razzismo, xenofobia e rigurgiti pericolosi di antiebraismo, che bombardano anche i nostri ragazzi e finiscono col produrre, molto più frequentemente di quanto si possa immaginare, una sorta di anestetizzazione delle coscienze. "Vorrei che i giovani si interessassero alla mia storia unicamente per pensare, oltre a quello che è successo, a quello che potrebbe succedere e sapere opporsi a violenze del genere", scriveva Giorgio Perlasca, imprenditore italiano eletto "Giusto tra le Nazioni". E’ forte il rischio, inoltre, di considerare la Shoah come una pagina sì dolorosa, ma da leggere in modo assolutamente distaccato e deresponsabilizzato, come un fatto del passato che ha riguardato uomini cattivi e ideologie barbare del passato, che oggi non ha più ricadute se non in film, libri (ahimè poco letti), mostre. Si fatica a percepire che se è successo può ripetersi, a prendere coscienza di ciò che è stato, perché davvero non si ceda mai più a simili sconfitte dell’umanità. La sfida consiste proprio nell’aiutare i nostri ragazzi a comprendere il profondo nesso tra quella tragedia, giustamente considerata male assoluto (a dispetto di quanti, ancor oggi, sciaguratamente, cercano di negarla o ridimensionarla!) e le innumerevoli traduzioni odierne, nella nostra storia contemporanea, segnata e attraversata da guerre etniche, fondamentalismi organizzati e sanguinari, stragi e genocidi di povera gente che fugge da persecuzioni e miseria, riduzione a merce della vita umana e sfruttamenti indegni dei più poveri, piccoli e indifesi. Scriveva il card. Carlo Maria Martini: “E’ superfluo ricordare quanto la Scuola e l’Università siano chiamate a educare al dialogo, al confronto sereno, per aiutare a riflettere motivatamente sui gravi problemi in discussione a livello internazionale. Soprattutto occorrerà educare a gesti, pensieri e parole di perdono, di comprensione e di pace, usando tolleranza zero per ogni azione che esprima sentimenti di xenofobia, di antisemitismo, di minor rispetto di qualunque sentimento e tradizione religiosa.”
Per questo motivo iniziative di questo tipo vanno sottolineate ed accolte con grande attenzione e, mi sia permesso, anche gratitudine verso chi non si stanca di riproporle ridestando dal torpore e dall’assuefazione quanti, giovani e meno giovani, si accostino a questo tema con superficialità, banalità o addirittura senso di “fastidio”.
Il 17 gennaio 2016, papa Francesco in visita ufficiale alla comunità ebraica della sinagoga di Roma, così si esprimeva, ricordando fra l’altro che la Schoah ha riguardato da vicino anche la nostra nazione: “Il popolo ebraico, nella sua storia, ha dovuto sperimentare la violenza e la persecuzione, fino allo sterminio degli ebrei europei durante la Shoah. Sei milioni di persone, solo perché appartenenti al popolo ebraico, sono state vittime della più disumana barbarie, perpetrata in nome di un’ideologia che voleva sostituire l’uomo a Dio. Il 16 ottobre 1943, oltre mille uomini, donne e bambini della comunità ebraica di Roma furono deportati ad Auschwitz. Oggi desidero ricordarli con il cuore, in modo particolare: le loro sofferenze, le loro angosce, le loro lacrime non devono mai essere dimenticate. E il passato ci deve servire da lezione per il presente e per il futuro. La Shoah ci insegna che occorre sempre massima vigilanza, per poter intervenire tempestivamente in difesa della dignità umana e della pace.”
Sia questo il nostro ricordo, il nostro impegno, la nostra preghiera.
Vi aspettiamo alla mostra e vi chiediamo di invitare i vostri amici e le vostre famiglie.
Prof. Sergio Coviello.




 

<--indietro  1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62  63  64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   112   113   114   115   116   117   118   119   120   121  avanti--> ]

 
 radioitigeo.it

 
 
 Orientamento in entrata

Iscrizioni A.S. 2021-22
 
 
 Amministrazione Trasparente
Fino al 22/01/2020
Dal 23/01/2020
Piano Triennale Prevenzione Corruzione
Criteri Valorizzazione Docenti
Codice di Comportamento
Codice Disciplinare
Graduatorie d'Istituto
 
 
 ALBO
Albo Pretorio
Albo Istituto
Esami di Stato
Privacy
Sicurezza nella scuola
Avvisi e circolari
Albo Sindacale
Delibere Organi Collegiali
Modulistica
 
 
 COVID 19
Normativa COVID 19
 
 
 PTOF E REGOLAMENTI
Atto di indirizzo 20/21-20/22
PTOF e PdM 2020/21
NAVIGA IL PTOF
Curricolo di Istituto
RAV 2019-2022
CARTA DEI SERVIZI
Regolamento di Ist. con DDI
Nuovo reg. attività negoziali
DPR 62/2013
PTTI PianoTriennaleTrasparenza
Regolamento Albo Pretorio
Regolamento viaggi di istruzio
PTOF 2019 2020
Patto di corresponsabilità
Piano Annuale per l'Inclusione
Reg. OO.CC. in mod. telematica
 
 
 Rendicontazione Sociale
Rendicontazione sociale
Risultati legati all'autovalut
Obiettivi formativi
 
 
 VALORIZZAZIONE MERITO DOCENTI

icona

ASSEGNAZIONE BONUS
 
 
 La buona SCUOLA

Dirette e Social
Il rapporto
I dibattiti
Campagna di ascolto
 
 
 Didattica
INVALSI
Siti di interesse didattico
I libri di testo
 
 
 Biblioteca

 
 
 Varie
Assicurazione
Le News
 
 
 Spazio Studenti
Discussioni, idee... e altro
Spazio rappresentanti
 
 
 ATTIVITÀ DELL'IIS
Anno scolastico 2020/21
Anno scolastico 2019/20
Anno scolastico 2018/19
Anno Scolastico 2017/18
Anni scolastici precedenti
 
 
 Museo della Comunicazione

 
 
 Progetto: ebrei internati in Basilicata

 
 





Privacy         Note Legali         Accessibilità  Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!

  tel. 0971.444489  fax 0971.444489    C.F.: 96068000767
Codice meccanografico: PZIS022008    Codice Univoco per fatturazione: UFHM9R
email: pzis022008@istruzione.it     email certificata: pzis022008@pec.istruzione.it

Home | Area DS | Area studenti | Area genitori | Area docenti | Area ATA |Amministratore

 © Copyright 2015 InteractiveSchool 

Interactive School è un marchio registrato by Rocco De Stefano