sito web ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE  'Einstein - De Lorenzo'  POTENZA - Via Sicilia, 4  - 85100 Potenza - www.itigeopz.edu.it
  in connessione: 4
  totale visitatori: 5159633

SI RACCOMANDA AL PERSONALE DELLA SCUOLA DI VISIONARE QUOTIDIANAMENTE IL SITO PER GLI AVVISI DI PERTINENZA     -

sabato  
19 giugno 2021  

     

 
 Home
Contatti e Recapiti
La ns. Piattaforma Didattica
Webmail Aruba
 
 
 Info Generali
Il Consiglio d'Istituto
Il Dirigente Scolastico
Il corpo docente
Il personale ATA
Giornale d'istituto
Contatti e recapiti
Elenco Siti Tematici
 
 
 EVENTI

 
 
 Progetto Premio Asimov

 
 
 Progetto SERVICE
''Scuola - Rotary Torre Guevara''
 
 
 PON 2014-2020

LABORATORI PROFESSIONALIZZANTI
SMART CLASS
Sussidi Didattici
Apprendimento e socialità - avviso 9707
Laboratori FESR B1
Laboratori FESR B2
Laboratori FSC B1
Laboratori FSC B2
Pon Inclusione sociale e Lotta al disagio
Percorsi per adulti e giovani adulti
Potenziamento dei percorsi di alternanza scuola-lavoro
Ambienti digitali
Rete LAN-WLAN
 
 
 Progetto didattico Unesco

La rete delle scuole Unesco
 
 
 Area dirigente
 
 
 Area docenti
 
 
 Area ATA
 
 
 Scuolanext

 
 
 Pago online

Istruzione per le famiglie
 
 
 Test Center ECDL
Avvisi
 
 
 Attività Sportive
Avvisi e informazioni
 
 
 SEDE via SICILIA
I docenti
Galleria fotografica
 
 
 SEDE via R.DANZI
I docenti
Galleria fotografica
 
 
 I volti del Novecento

Il progetto
Calendario 2ª annualità
Documenti e articoli
 
 
 Alternanza Scuola-Lavoro
Info e comunicazioni
Lavori prodotti
 
 
 Orientamento in uscita

Informazioni e comunicazioni
 
 
 ERASMUS +
Web 2.0 tools in education
Hands ON Minds ON
E-Commerce For START-UPS
Self Trust in using Technology
Human Eco-Friendly low level energy
 
 

Il giornale d'istituto...



sommario







pubblicato da
PORRETTI Maria Grazia
(A050 - MATERIE LETTERARIE) 
03/02/2014 10:44:05

C'ERAVAMO ANCHE NOI ...

Una rappresentanza ristretta dell 'I.I.S. Einstein - De Lorenzo ha "assaggiato" e assaporato quell'atmosfera solidale emersa dall'incontro con il Premio Nobel per la Pace, signora Betty Williams, tenutosi nell'Istituto Alberghiero di Potenza il 29 Gennaio u.s.
Per la verità ristretti e, direi, un po' concitati sono stati anche i tempi in cui si è svolto l'evento cui hanno preso parte varie componenti tra dirigente, docenti ed alunni non solo dei nostri istituti e di quello ospitante, ma anche dell'Apofill e dei responsabili della Fondazione Città della Pace per i Bambini Basilicata di cui la signora Betty Williams è presidente.
E così tra piatti dal sapore multietnico che andavano dal " baba ghanaoush" della Palestina al "Chips di platano "dell'Africa, affiancati alla" pizza "di Sant'Arcangelo e alla "torta caprese" campana e un volo rapido sulle attività e finalità che ogni scuola presente ha indicato, si sono sponsorizzate idee progettuali che, iniziate già da tempo, proseguono a pieno ritmo e con grande impegno.
E' stata scelta la parola "accoglienza", filo conduttore dei saluti di benvenuta a Miss Williams ma ,secondo il nostro dirigente, prof. Rocco Colonnese, valore intrinseco del patrimonio genetico e storicamente consolidato negli animi dei nostri antenati e a noi tramandato per renderlo fecondo con nobili azioni.
Gli alunni poi, hanno voluto offrire il loro senso di accoglienza già dal 10 Dicembre 2013 quando, sensibilizzati dai loro docenti verso tale grande valore ,hanno partecipato con attenzione all'incontro lodevolmente preparato dalla prof.ssa M.Sara Coriglione, referente del percorso didattico.
E' emerso un significativo segno di partecipazione che è già da tempo testimoniato dai nostri studenti che convivono e condividono il loro quotidiano scolastico con ragazzi multietnici.
Qual è il segreto per tale risultato? Parlare i linguaggi più immediati e semplici, non solo emozionali ma anche culturali, artistici, tecnologici.
E se i futuri operatori dell'Istituto Alberghiero hanno fatto degustare il "kaopad puopia"(insalata di riso thailandese) , i nostri futuri periti cosa proporranno?
E' una sorpresa.... staremo a vedere.







Arbeit macht frei



pubblicato da
BOCHICCHIO Vincenzo
(A050 - MATERIE LETTERARIE) 
27/01/2014 22:22:51

La forza delle immagini per non dimenticare

All’Itis “A. Einstein” in via Don Minozzi a Potenza una mostra di foto e documenti
LA FORZA DELLE IMMAGINI PER NON DIMENTICARE

POTENZA - “Tu passerai per il camino”: non è solo il titolo del libro scritto da Vincenzo Pappalettera che in prima persona ha vissuto da prigioniero in un campo di concentramento, ma è anche l’avvertimento, la minaccia che spesso i Kapò e gli aguzzini nazisti ripetevano ai deportati. Lo stesso titolo, la stessa terribile frase, è stata scelta per la mostra di foto e documenti storici allestita, come ogni anno, nell’istituto Itis “A. Einstein” in via Don Minozzi a Potenza, a cura del professore Vincenzo Bochicchio. Di testimoni diretti dell’orrore nazista ne sono rimasti pochi al mondo, per questo è ancora più importante continuare quello che molti non possono più fare: ricordare. Un intero corridoio della scuola è stato dedicato all’esposizione che è riuscita ad emozionare e a far riflettere i giovani studenti. “Sono immagini davvero toccanti che forse non si vorrebbero neanche vedere – ci hanno raccontato – ma crediamo sia importante ricordare cosa è successo”. Il timore è “la presenza ancora oggi di razzisti, ad esempio, nei confronti delle persone di colore”.
“Il giorno della Memoria è il 27 gennaio del 1945 ed è stata la data – ha spiegato il prof Bochicchio – di riferimento di questa iniziativa. E’ il giorno in cui i russi liberarono il campo di Auschwitz e noi lo ricordiamo doverosamente agli alunni attraverso questa mostra che, ancora una volta, serve ad animare il dibattito per tenere viva un’occasione educativa importante. La mostra è organizzata tenendo conto del contesto storico. Le prime immagini raccontano di una Germania caratterizzata dal dominio di Hitler e dei suoi fanatici nazisti. Proseguendo si focalizza l’attenzione sul 1935 e sulle leggi discriminanti conto gli ebrei. C’è, ad esempio, la foto di una donna viennese seduta su di una panchina solo per giudei. Poi l’escalation della violenza con un riferimento alla tristemente nota notte dei cristalli, quando i negozi degli ebrei e le loro sinagoghe furono devastati. L’odio dei nazisti, però, era rivolto non solo ai giudei. Ci sono manifesti della propaganda finalizzata a fare pulizia dei diversamente abili e dei malati. Nella mostra emerge il ricordo dei ghetti, dove i nazisti rinchiudevano gli ebrei, in determinati quartieri delle città conquistate, costringendoli a lavorare. E questo dal punto di vista economico era un affare. Il solo ghetto di Varsavia - ha continuato Bochicchio – conteneva circa 450 mila ebrei. A seguire, le umiliazioni anche simboliche, ad esempio nei confronti di un rabbino al quale viene tagliata la barba quasi a sottolineare che i carnefici hanno ogni diritto sulle vittime. Tra le immagini, una ancora oggi di attualità. Rappresenta una Ss e ci risulta che alcune case editrici continuino a stampare manifesti di questo tipo per collezionisti. La parte didattica si concentra su alcuni grandi protagonisti di questi avvenimenti a cominciare da Primo Levi, che forse meglio di altri ha testimoniato la condizione del prigioniero ebreo. L’immagine dei forni è raccapricciante perché testimonia l’abbondanza di cadaveri. Dopo l’estrazione dei denti d’oro i corpi erano bruciati. Infine i sopravvissuti che rappresentano la speranza con alcune immagini di militari tedeschi costretti a seppellire i resti delle ultime vittime. Mi è piaciuto concludere la mostra con immagini di speranza. Negli occhi di chi è scampato alla morte c’è il terrore per quello che ha vissuto, ma anche la convinzione di aver superato il peggio e quindi la speranza che in futuro – ha evidenziato – il professore – le cose possano andare in modo diverso”.
Per ricordare le vittime della follia nazista, in occasione del giorno della memoria, il prossimo 27 gennaio, nell’ istituto saranno anche proiettati video per stimolare ulteriori riflessioni su una delle pagine più buie della storia. La mostra sarà visitabile fino al prossimo 8 febbraio.

Carla Zita, La Nuova Del Sud




 

<--indietro  1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104  105  106   107   108   109   110   111   112   113   114   115   116   117   118   119   120   121  avanti--> ]

 
 radioitigeo.it

 
 
 Orientamento in entrata

Iscrizioni A.S. 2021-22
 
 
 Amministrazione Trasparente
Fino al 22/01/2020
Dal 23/01/2020
Piano Triennale Prevenzione Corruzione
Criteri Valorizzazione Docenti
Codice di Comportamento
Codice Disciplinare
Graduatorie d'Istituto
 
 
 ALBO
Albo Pretorio
Albo Istituto
Esami di Stato
Privacy
Sicurezza nella scuola
Avvisi e circolari
Albo Sindacale
Delibere Organi Collegiali
Modulistica
 
 
 COVID 19
Normativa COVID 19
 
 
 PTOF E REGOLAMENTI
Atto di indirizzo 20/21-20/22
PTOF e PdM 2020/21
NAVIGA IL PTOF
Curricolo di Istituto
RAV 2019-2022
CARTA DEI SERVIZI
Regolamento di Ist. con DDI
Nuovo reg. attività negoziali
DPR 62/2013
PTTI PianoTriennaleTrasparenza
Regolamento Albo Pretorio
Regolamento viaggi di istruzio
PTOF 2019 2020
Patto di corresponsabilità
Piano Annuale per l'Inclusione
Reg. OO.CC. in mod. telematica
 
 
 Rendicontazione Sociale
Rendicontazione sociale
Risultati legati all'autovalut
Obiettivi formativi
 
 
 VALORIZZAZIONE MERITO DOCENTI

icona

ASSEGNAZIONE BONUS
 
 
 La buona SCUOLA

Dirette e Social
Il rapporto
I dibattiti
Campagna di ascolto
 
 
 Didattica
INVALSI
Siti di interesse didattico
I libri di testo
 
 
 Biblioteca

 
 
 Varie
Assicurazione
Le News
 
 
 Spazio Studenti
Discussioni, idee... e altro
Spazio rappresentanti
 
 
 ATTIVITÀ DELL'IIS
Anno scolastico 2020/21
Anno scolastico 2019/20
Anno scolastico 2018/19
Anno Scolastico 2017/18
Anni scolastici precedenti
 
 
 Museo della Comunicazione

 
 
 Progetto: ebrei internati in Basilicata

 
 





Privacy         Note Legali         Accessibilità  Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!

  tel. 0971.444489  fax 0971.444489    C.F.: 96068000767
Codice meccanografico: PZIS022008    Codice Univoco per fatturazione: UFHM9R
email: pzis022008@istruzione.it     email certificata: pzis022008@pec.istruzione.it

Home | Area DS | Area studenti | Area genitori | Area docenti | Area ATA |Amministratore

 © Copyright 2015 InteractiveSchool 

Interactive School è un marchio registrato by Rocco De Stefano