sito web ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE  'Einstein - De Lorenzo'  POTENZA - Via Sicilia, 4  - 85100 Potenza - www.itigeopz.edu.it
  in connessione: 2
  totale visitatori: 5159606

SI RACCOMANDA AL PERSONALE DELLA SCUOLA DI VISIONARE QUOTIDIANAMENTE IL SITO PER GLI AVVISI DI PERTINENZA     -

sabato  
19 giugno 2021  

     

 
 Home
Contatti e Recapiti
La ns. Piattaforma Didattica
Webmail Aruba
 
 
 Info Generali
Il Consiglio d'Istituto
Il Dirigente Scolastico
Il corpo docente
Il personale ATA
Giornale d'istituto
Contatti e recapiti
Elenco Siti Tematici
 
 
 EVENTI

 
 
 Progetto Premio Asimov

 
 
 Progetto SERVICE
''Scuola - Rotary Torre Guevara''
 
 
 PON 2014-2020

LABORATORI PROFESSIONALIZZANTI
SMART CLASS
Sussidi Didattici
Apprendimento e socialità - avviso 9707
Laboratori FESR B1
Laboratori FESR B2
Laboratori FSC B1
Laboratori FSC B2
Pon Inclusione sociale e Lotta al disagio
Percorsi per adulti e giovani adulti
Potenziamento dei percorsi di alternanza scuola-lavoro
Ambienti digitali
Rete LAN-WLAN
 
 
 Progetto didattico Unesco

La rete delle scuole Unesco
 
 
 Area dirigente
 
 
 Area docenti
 
 
 Area ATA
 
 
 Scuolanext

 
 
 Pago online

Istruzione per le famiglie
 
 
 Test Center ECDL
Avvisi
 
 
 Attività Sportive
Avvisi e informazioni
 
 
 SEDE via SICILIA
I docenti
Galleria fotografica
 
 
 SEDE via R.DANZI
I docenti
Galleria fotografica
 
 
 I volti del Novecento

Il progetto
Calendario 2ª annualità
Documenti e articoli
 
 
 Alternanza Scuola-Lavoro
Info e comunicazioni
Lavori prodotti
 
 
 Orientamento in uscita

Informazioni e comunicazioni
 
 
 ERASMUS +
Web 2.0 tools in education
Hands ON Minds ON
E-Commerce For START-UPS
Self Trust in using Technology
Human Eco-Friendly low level energy
 
 

Il giornale d'istituto...



sommario





La copertina del libro



pubblicato da
SALVIA Antonio
(C270 - LABORATORIO DI ELETTROTECNICA) 
18/04/2013 16:14:12

“GIOCO DI PRESTIGIO…!!!... O PRESTIGIO DEL GIOCO???...”

La coesistenza dei contrari Sport e Doping ha titolato il libro di Alessandro Donati, presentato a Potenza in un convegno tenutosi al Teatro F. Stabile il 13 Aprile 2013 e patrocinato dall’Universum Academy Switzerland e da accreditate accademie e associazioni tra cui “Libera”, e da alte personalità del mondo culturale e istituzionale.
Già, è un ossimoro, figura retorica che gli studenti imparano a individuare quando si cimentano nell’analisi di un testo poetico. Ma qui di poetico non c’è nulla, anzi! L’ambiente dello sport si è ormai deteriorato e le federazioni sportive sono inadeguate rispetto alle esigenze formative dei giovani praticanti. L’allarmante fenomeno denuncia una carenza: manca il senso “poetico” dello sport, l’aspetto ludico, smarritosi nel tempo attraverso la commistione con traffici internazionali che hanno molti punti di contatto con la droga e sono manovrati dietro le quinte dalle multinazionali farmaceutiche.
E’ stato detto in un’originale intervista a più voci proposta dal dott. Andrea Satta che ha coinvolto l’atleta lucano Donato Sabia che, nella sua disarmante semplicità, ha testimoniato la tranquilla storia di ottimo atleta che, non esaltandosi mai, ha posto l’accento sui limiti umani che vanno accettati, come va rigettata l’enfatizzazione dei risultati eccellenti a tutti i costi: si può essere secondi!
L’altro interlocutore chiamato in causa dal dott. Satta è stato don Marcello Cozzi, vice presidente di “Libera” che combatte non solo le mafie ma anche i luoghi dove si viola la libertà delle persone, dove si prendono scorciatoie, dove regna la cultura della furbizia.
E poiché non era quello “il tavolo delle buone intenzioni”, ci si è chiesti “che fare?”
La concreta risposta, esplicita e severa, condivisa da tutti, è stata:
bisogna decidere da che parte stare!
Dobbiamo costruire una società meno dopata, non fondata sulle apparenze, meno stimolata a battere in gara il collega di ufficio o il vicino di pianerottolo (n.d.r.) , assumendoci le nostre responsabilità.
E’ ciò che invita a fare l’autore del libro che, con la sua vita ha scelto il prezzo da pagare dicendo la verità sempre, non tacendo e negando o pensando alle medaglie da far conquistare ai suoi atleti, ma riscoprendo il fascino dello sport, quello di una legale competizione, di un sano divertimento che ripaga certamente in termini di soddisfazione personale e non attraverso falsi e apparenti obiettivi conseguibili con pericolosi miscugli chimici.
Encomiabile, infine, è la destinazione del ricavato dalla vendita del testo in oggetto: al Gruppo Abele di Torino.

Prof.ssa Maria Grazia Porretti
III A Meccanica I.I.S. Potenza







"Un curioso accidente"



pubblicato da
BOCHICCHIO Vincenzo
(A050 - MATERIE LETTERARIE) 
12/04/2013 21:08:47

Madamigella Giannina e il gioco della seduzione

“Un curioso accidente” non è certo una delle commedie più conosciute di Carlo Goldoni. E’, però, una delle più rappresentate e delle più gradevoli del ricchissimo repertorio del commediografo veneziano, che la compagnia “La Mansarda” ha messo in scena martedì 9 aprile per i nostri studenti.
Nella commedia, rappresentata nel teatro San Luca nel 1760, quando ormai in Goldoni è matura l’idea di accettare l’invito della Comédie italienne a Parigi, ci sono tutti gli ingredienti del teatro comico riformato. La vicenda, realmente accaduta a Venezia, lo dirà lo stesso Goldoni, racconta dei soliti conflitti tra genitori e figli, ma è ambientata in Olanda perché nessuno si offenda, visto che nelle commedie goldoniane il pubblico si riconosceva nei personaggi rappresentati e ne apprezzava il realismo.
La commedia è tutta giocata sull’equivoco che il ricco Filiberto e la figlia Giannina alimentano in un contesto come quello amoroso, spesso al centro del teatro comico; i personaggi sono pochi, ma tipici della società borghese veneziana e ben costruiti su caratteri definiti, che richiamano vizi e virtù della società settecentesca.
L’attenzione di un pubblico di studenti e i ripetuti applausi confermano, se pur ce ne fosse bisogno, la fruibilità del teatro goldoniano nel quale emerge la capacità dell’autore di ricavare la personalità vera dei personaggi, affrancati dalla ripetitività di maschere e ruoli e immersi nella società civile e morale del proprio tempo. Un autore che sa convertire la poetica in azione, un intellettuale che scrive per il “popolo”, certo della finalità educativa del teatro, e che sa correggere, all’occorrenza, il proprio copione dopo la verifica scenica.

Prof. Vincenzo Bochicchio
Classe IV B – ITIS “A. Einstein”




 

<--indietro  1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   112  113  114   115   116   117   118   119   120   121  avanti--> ]

 
 radioitigeo.it

 
 
 Orientamento in entrata

Iscrizioni A.S. 2021-22
 
 
 Amministrazione Trasparente
Fino al 22/01/2020
Dal 23/01/2020
Piano Triennale Prevenzione Corruzione
Criteri Valorizzazione Docenti
Codice di Comportamento
Codice Disciplinare
Graduatorie d'Istituto
 
 
 ALBO
Albo Pretorio
Albo Istituto
Esami di Stato
Privacy
Sicurezza nella scuola
Avvisi e circolari
Albo Sindacale
Delibere Organi Collegiali
Modulistica
 
 
 COVID 19
Normativa COVID 19
 
 
 PTOF E REGOLAMENTI
Atto di indirizzo 20/21-20/22
PTOF e PdM 2020/21
NAVIGA IL PTOF
Curricolo di Istituto
RAV 2019-2022
CARTA DEI SERVIZI
Regolamento di Ist. con DDI
Nuovo reg. attività negoziali
DPR 62/2013
PTTI PianoTriennaleTrasparenza
Regolamento Albo Pretorio
Regolamento viaggi di istruzio
PTOF 2019 2020
Patto di corresponsabilità
Piano Annuale per l'Inclusione
Reg. OO.CC. in mod. telematica
 
 
 Rendicontazione Sociale
Rendicontazione sociale
Risultati legati all'autovalut
Obiettivi formativi
 
 
 VALORIZZAZIONE MERITO DOCENTI

icona

ASSEGNAZIONE BONUS
 
 
 La buona SCUOLA

Dirette e Social
Il rapporto
I dibattiti
Campagna di ascolto
 
 
 Didattica
INVALSI
Siti di interesse didattico
I libri di testo
 
 
 Biblioteca

 
 
 Varie
Assicurazione
Le News
 
 
 Spazio Studenti
Discussioni, idee... e altro
Spazio rappresentanti
 
 
 ATTIVITÀ DELL'IIS
Anno scolastico 2020/21
Anno scolastico 2019/20
Anno scolastico 2018/19
Anno Scolastico 2017/18
Anni scolastici precedenti
 
 
 Museo della Comunicazione

 
 
 Progetto: ebrei internati in Basilicata

 
 





Privacy         Note Legali         Accessibilità  Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!

  tel. 0971.444489  fax 0971.444489    C.F.: 96068000767
Codice meccanografico: PZIS022008    Codice Univoco per fatturazione: UFHM9R
email: pzis022008@istruzione.it     email certificata: pzis022008@pec.istruzione.it

Home | Area DS | Area studenti | Area genitori | Area docenti | Area ATA |Amministratore

 © Copyright 2015 InteractiveSchool 

Interactive School è un marchio registrato by Rocco De Stefano